Il sadismo: un disturbo dalle cause ancora ignote

Che cos’è il sadismo

Il sadismo è un tipo di disturbo di origine psichica, che si manifesta nel bisogno di infliggere delle sofferenze fisiche nei confronti di altre persone. Il termine “sadico” deriva dal Marchese de Sade, il cui vero nome era Donatien Alphone François de Sade. È stato un aristocratico francese, vissuto a cavallo tra il 1700 e il 1800. Ha scritto diversi libri di natura erotica e alcuni saggi filosofici, dove è presente per la prima volta la figura di un individuo capace di compiere delle azioni volte al male, per accrescere e perseguire il proprio piacere personale.

Il sadismo è un vero e proprio disturbo della personalità. Spesso, queste persone possono, infatti, arrivare a spingere le loro azioni senza tenere conto del consenso esplicito di quella che è la loro vittima. In casi estremi si parla addirittura di sadismo patologico, che oltrepassa i limiti della legalità, provocando atti lesivi nell’ambito dell’integrità psicofisica della persona o, addirittura, della sua vita.

Le cause del sadismo

Ad oggi, le cause del sadismo sembrano essere ancora ignote. I comportamenti di una persona presumibilmente affetta da sadismo possono riguardare alcune pratiche di manipolazione della realtà, fino ad arrivare alla manipolazione degli altri, inducendo terrore e paura nelle persone. Le prime avvisaglie di sadismo sono spesso nei confronti di oggetti o animali e si manifestano nell’età adolescenziale.

È possibile che il sadismo insorga insieme ad altri tipi di disturbi della personalità, quali ad esempio il disturbo bipolare, magari anche associato ai disturbi di panico.

Il sadico può manifestare depressione, disturbi ossessivo compulsivi autolesionisti, comportamenti aggressivi, disturbi borderline della personalità e molto altro ancora. È ovvio come il sadismo si possa collegare anche alla sfera sessuale, con tanto di comportamenti ai limiti della legalità, che non prendono spesso in considerazione il consenso dell’altra persona. Nell’ambito sessuale, il sadismo è considerata una forma di perversione, assieme al masochismo o al sadomasochismo, un termine utilizzato spesso per indicare la fusione di questi due aspetti.

Nuovi casi di sadismo

Con l’avvento di internet, il fenomeno del sadismo si è certamente più esteso nella vita quotidiana. Casi di trolling online, ad esempio, sembrano oggi essere elemento comune delle persone che evidenziano caratteristiche di tale disturbo di personalità. Il provare, inoltre, piacere dalla visione di scene cruente o violente nei film, ma anche nei videogames, sembra rientrare nell’ottica del sadismo e conferma come questo fenomeno si sia anche ampliato con il trascorrere del tempo, raggiungendo anche nuove forme prima sconosciute.

 

[Fonte immagine: http://bit.ly/2EyLNmO]

mm

Miolì Chiung

Mi chiamo Miolì Chiung e sono una psicoterapeuta esperta in psicologia giuridica e criminologia. Da sempre, per lavoro e per passione, sono affascinata dalla psicologia criminale e dall’analisi della mente umana. Mi occupo di minori e famiglia e,da questo particolare osservatorio, amo analizzare le sfumature familiari di alcuni crimini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *